“Sotto-Coperta”

PROGETTO COPERTINA


NORMALITA’, ECCO COSA DESIDERIAMO

Il genitore della TIN non sa cosa voglia dire normalità. Conosce parole che trovi solo nei libri, un genitore (non sanitario) non dovrebbe conoscere termini quali “parenterale, cpap, emogas” e molte altre. Un genitore dovrebbe viversi il proprio figlio a casa, nella stanza che con amorevoli cure è stata preparata durante la gravidanza. Invece un genitore prematuro spesso diventa genitore prima ancora di iniziare a pensare al nome, gli viene strappata via la gioia dell’attesa, si ritrova in un ambiente sterile pieno di parole pressoché incomprensibili.
La normalità, quella cercano, quella abbiamo cercato anche noi.
Una semplice copertina, un octopus… basta pochissimo per donare un sorriso a questi genitori, basta pochissimo per farli sentire utili. Non possono fare tutte quelle “robe sanitarie” ma possono: rimboccare le coperte al loro bambino prima di salutarlo e tornare a casa la sera.
Un piccolissimo gesto di normalità…
Ed eccoci oggi, l’Associazione attiva il progetto “SOTTO-COPERTA” con nella mente un detto popolare ….

“ LA MAMMA E’ UNA COPERTA DI LANA “

(la mamma da calore e protezione)

IMG_3767.JPG

Come per il progetto “In Compagnia di Fuè”, chi desidera aiutarci e contribuire alla realizzazione delle coperti ci invii la richiesta.